top of page

Debiti Agenzia Entrate - Guida rapida per gestirli, ridurli e ... cancellarli !

Aggiornamento: 28 feb

Gestire, ridurre o addirittura cancellare i debiti con l' Agenzia delle Entrate nella maggior parte dei casi è possibile e in questo post ti spiego come fare.


gestire i debiti agenzia entrate è possibile ? si. In questo post ti spiego come.

Accumulare debiti con l' Agenzia delle Entrate purtroppo è molto comune tra le famiglie italiane; il più delle volte si tratta di debiti fiscali connessi ad una attività imprenditoriale o professionale svolta in passato, andata male e oramai cessata; spesso sono debiti per IRPEF, IVA e IRAP non pagati, unitamente magari a debiti INPS e INAIL, che maggiorati delle sanzioni e degli interessi diventano dei veri e propri 'macigni' fiscali che incombono sulle famiglie.


In questo post, senza promettere miracoli, ti spiego come è possibile gestire, ridurre o addirittura cancellare i debiti con l' Agenzia delle Entrate; o meglio, provo a spiegarti quali sono le valutazioni che devi compiere per approcciarti correttamente al debito verso l'Agenzia delle Entrate e, auspicabilmente, per risolverlo.


Se ti interessa l'argomento continua a leggere il post!


INDICE


1. I debiti con l' Agenzia delle Entrate sono rateizzabili?

Anzitutto, se ti trovi in una situazione di forte indebitamento con l'Agenzia delle Entrate Riscossione la prima valutazione che devi compiere è se puoi o meno sostenere un pagamento rateizzato del debito.


Se sei una persona fisica dovresti sapere che l'Agenzia delle Entrate Riscossione ti accorda automaticamente una rateizzazione del debito in n. 72 rate mensili pari cioè ad una dilazione in 6 anni.


Inoltre, se ti trovi in una situazione di particolare difficoltà, l'Agenzia delle Entrate Riscossione può accordarti una rateizzazione straordinaria del debito in n. 120 rate mensili pari cioè ad una dilazione in 10 anni.


Se vuoi saperne di più sulla rateizzazione del debito e sui suoi presupposti in fondo a questa pagina ti lascio un link per approfondire l'argomento.


Qui mi interessa soltanto farti presente che la rateizzazione del debito con l'Agenzia delle Entrate Riscossione ha diversi pregi e un paio di difetti; tra i pregi: 1) è la soluzione più semplice (puoi fare tutto da te); 2) è la soluzione più veloce (perché è quasi immediata); 3) è la soluzione meno cara (non hai bisogno dell'assistenza di un professionista); tra i difetti: 4) presuppone che tu possa sostenere l'onere di pagare le singole rate e 5) paghi il debito rinunciando ad ottenerne una riduzione.


il debito agenzia entrate è cancellabile con la prescrizione!

2. Cosa fare se non puoi rateizzare il debito con l' Agenzia delle Entrate ?

Se il debito con l'Agenzia delle Entrate non è rateizzabile (ci possono essere vari motivi per cui la rateizzazione non può essere ottenuta), oppure se è rateizzabile ma non sei in grado di sostenere l'onere mensile della rata, devi allora compiere un'ulteriore valutazione.


Devi cioè verificare se tutto o parte del debito è venuto meno per prescrizione; e cosa è la prescrizione ? In pratica, se per un certo periodo di anni l'Agenzia delle Entrate non si preoccupa di riscuotere il suo credito questo si estingue appunto per intervenuta prescrizione.


Senza voler entrare troppo nell'argomento diciamo che la prescrizione si matura per le imposte principali (IRPEF, IRES, IVA e IRAP) con il decorso di 10 anni mentre per le connesse sanzioni e interessi con il decorso del minor periodo di 5 anni (sempre in 5 anni si prescrivono anche i debiti contributivi per INPS e INAIL).


Quindi nell'ambito di questa seconda valutazione devi comprendere se tutto o parte del debito con l'Agenzia delle Entrate può considerarsi cancellato per effetto appunto della prescrizione; se il debito è caduto interamente in prescrizione hai fatto bingo! ma anche nel caso in cui fosse caduto in prescrizione soltanto in parte potrebbe essere un'ottima notizia perché abbassandosi il debito residuo potresti essere in grado di pagarlo in via rateale.


Se vuoi saperne di più sulla prescrizione, come metodo per cancellare i debiti verso l'Agenzia delle Entrate, in fondo a questa pagina ti lascio un link ad un post con uno specifico approfondimento.


Qui mi interessa soltanto farti presente che per far valere la prescrizione, ed ottenere quindi la riduzione o cancellazione del debito con l'Agenzia delle Entrate, è necessario promuovere, con l'assistenza di un professionista, un apposito processo contro l'Agenzia delle Entrate; processo che ha una durata di 6/12 mesi e che ha anche un costo (per i compensi del professionista).


Anche questa soluzione, perciò, ha pregi e difetti; tra i primi rientra sicuramente la possibilità di ottenere la cancellazione integrale o comunque la riduzione del debito; tra i secondi rientrano la durata del processo, i costi professionali e l'incertezza circa l'esito del contenzioso (da valutare attentamente per ogni singolo caso).


3. E se i debiti con l' Agenzia delle Entrate non sono prescritti ?

Se non puoi sostenere una rateizzazione dei debiti con l' Agenzia delle Entrate, e se i debiti non sono neppure in tutto o in parte prescritti, versi evidentemente in una situazione molto difficile dalla quale con le tue forze non puoi farcela ad uscire: ti trovi, più nello specifico, in una situazione di così detto sovraindebitamento.


Anche in questa grave situazione, però, non è tutto perduto! La legge italiana, infatti, contempla alcuni strumenti che potrebbero comunque consentirti di ridurre o cancellare i debiti con l' Agenzia delle Entrate.


i debiti con agenzia delle entrate ! In questo post ti spiego come ridurli ...

La Legge 3 2012, ora sostituita dal DLgs n. 14/2019, ha introdotto alcuni strumenti rivolti ai soggetti sovraindebitati che, al ricorrere di certe condizioni e nel rispetto di certe procedure giudiziarie, consentono di ottenere la riduzione o addirittura la cancellazione integrale dei debiti con l' Agenzia delle Entrate ed anche verso qualunque altro soggetto (finanziare, banche, fornitori, ecc...).


Si tratta di quattro strumenti: 1) il "Concordato Minore" che consente una riduzione a saldo e stralcio dei debiti verso l'Agenzia delle Entrate; 2) il "Piano di Ristrutturazione dei debiti del Consumatore" che consente anch'esso una riduzione a saldo e stralcio dell'esposizione debitoria; 3) la "Liquidazione controllata" che consente la integrale cancellazione dei debiti fiscali; 4) l’ "Esdebitazione del debitore incapiente" che consente anch'esso la integrale cancellazione dei debiti con l'Agenzia delle Entrate; queste quattro procedure si differenziano l'una dall'altra per presupposti e condizioni di applicazione ma sono tutte funzionali, nelle intenzioni del Legislatore, a concedere una seconda chance a chi è oberato dai debiti; in estrema sintesi:


  • il Concordato Minore e il Piano di Ristrutturazione dei debiti consentono al debitore, che formuli ai creditori una proposta di pagamento dilazionata a saldo e stralcio dei propri debiti, di essere liberato dalla parte residua dei debiti con l'Agenzia delle Entrate condizionatamente all'approvazione di tale proposta da parte dei creditori (per il Concordato Minore) e al non aver cagionato l'indebitamento con dolo o colpa grave (per il Piano di Ristrutturazione); in entrambi i casi, è poi necessario che la proposta sia più conveniente per i creditori rispetto all'alternativa liquidatoria;

  • la Liquidazione controllata consente al debitore, che metta a disposizione dei creditori tutti i suoi beni oltreché tutti i suoi redditi (per la sola loro parte che eccede le esigenze di mantenimento della famiglia e per un periodo massimo di 3 anni), di essere liberato integralmente da tutti i debiti sempre sul presupposto di non aver cagionato l'indebitamento con dolo o colpa grave;

  • l'Esdebitazione del debitore incapiente consente al debitore nullatenente di liberarsi integralmente (per una volta nella vita) da tutti i debiti, compresi quelli con l' Agenzia delle Entrate, sul solo presupposto di non aver cagionato l'indebitamento con dolo o colpa grave.

Se vuoi saperne di più su questi quattro strumenti in fondo a questa pagina ti lascio alcuni link di approfondimento.


Qui mi interessa farti presente che, tra le soluzioni possibile per far fronte alla tua esposizione debitoria, quella di utilizzare le procedure da sovraindebitamento è sicuramente quella più complessa perché si tratta di procedimenti giudiziari che implicando valutazioni delicate e per intraprendere le quali necessiti inevitabilmente dell'assistenza di un professionista con i conseguenti costi; e tuttavia si tratta di strumenti che, quando il debito verso l'Agenzia delle Entrate non è gestibile in altri modi, effettivamente al ricorrere di certi presupposti possono consentirti di ottenere una forte riduzione del debito con l'Agenzia delle Entrate (unitamente ad un piano di rateizzazione sostenibile) o addirittura la sua integrale cancellazione.


4. Conclusioni

Come vedi è possibile gestire, ridurre e/o cancellare il tuo debito con l'Agenzia delle Entrate seguendo una approccio metodico che valuti ciascuna delle soluzioni percorribili ed adotti quella (o quelle) che meglio si attaglia al tuo caso specifico.


Rateizzazione, prescrizione e procedure di sovraindebitamento: sono questi i tre strumenti da utilizzare e che, nella maggior parte dei casi, possono consentire di mettere sotto controllo il debito accumulato con l'Agenzia delle Entrate.


Come sempre spero che questo post ti sia stato d’aiuto e di averti fornito qualche parametro concreto che possa aiutarti nel compiere le tue valutazioni.


Ti ricordo anche che se hai debiti con l'Agenzia delle Entrate e hai bisogno di aiuto per comprendere come gestirli, ridurli o cancellarli accedendo a questo link puoi richiedermi una pre-analisi gratuita e personalizzata della tua specifica situazione.


Infine se ti è rimasto qualche dubbio o hai bisogno di qualche chiarimento scrivimi nei commenti qui sotto.


Avv. Alberto Bindi

 

Per approfondimenti sulla rateizzazione leggiti questo post

Per approfondimenti sulla prescrizione leggiti questo post

Per approfondimenti sulle singole procedure di sovraindebitamento clicca sui seguenti link:

 

Se sei interessata/o puoi scaricare la versione .pdf di questo post!

Debiti Agenzia Entrate
.pdf
Download PDF • 105KB

Post recenti

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page